Domenica, 23 Aprile 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
ENOGASTRONOMIA
E-mail Stampa PDF

Successo per la prima giornata di Wine&Siena

Bookmark and Share
L’evento firmato dagli ideatori del Merano WineFestival in collaborazione con le istituzioni senesi, con l’obiettivo di valorizzazione dei terroir e delle eccellenze vitivinicole locali e nazionali
Con Wine e Siena continua domani l’asta di beneficienza con vini donati dalle aziende partecipanti per raccogliere fondi a favore delle zone terremotate. Oltre 200 produttori selezionati

WineSiena3_2017Successo per la prima giornata di Wine&Siena che oggi 21 gennaio ha preso il via. E’ la manifestazione firmata dagli ideatori del Merano Wine Festival in collaborazione con le istituzioni senesi, con oltre 200 produttori selezionati e circa 600 etichette in degustazione. Wine&Siena prosegue anche domani a partire dalle ore 10. La manifestazione si snoda in prestigiose location medioevali dalla sede storica della Banca Monte dei Paschi Siena, a Rocca Salimbeni, all’Università di Siena, dal Grand Hotel Continental al Comune di Siena fino a Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Continua domani anche l’asta di beneficienza con vini donati dalle aziende partecipanti per raccogliere fondi a favore delle zone terremotate.

L’edizione 2017 di Wine&Siena ha dedicato una giornata di approfondimenti in collaborazione con l’Università degli studi di Siena su un tema sempre più rilevante anche per il comparto vitivinicolo. Il pomeriggio di sabato 21 gennaio il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena ha ospitato “Sostenibilità come strategia di business per le aziende del settore del Vino”.

WineSiena1_2017Fra le i dati e le informazioni presentate, ci sono le proiezioni sul valore del mercato del vino sostenibile per i prossimi anni. Maria Pia Maraghini, professoressa associata di Economia aziendale presso il Dipartimento Studi Aziendali e Giuridici dell’Università di Siena ha elaborato i dati partendo dalle ultime rilevazioni disponibili. “Oggi il fatturato delle aziende italiane che producono vino sostenibile - spiega la studiosa - vale oltre 3 miliardi di euro, pari a circa un terzo del valore della produzione vitivinicola nazionale (valutato da Coldiretti di poco inferiore ai 10 miliardi di euro nel 2015). Pur usando stime prudenziali, è possibile prevedere che il Pil del vino italiano continuerà a crescere nei prossimi anni più velocemente del Pil dell’agroalimentare che pure è la locomotiva, in termini percentuali di incremento, del Pil nazionale”.

“In questo contesto di sviluppo di tutto il settore – dice ancora la professoressa Maraghini - il vino sostenibile crescerà ancora di più, con valori doppi rispetto alle aziende vitivinicole tradizionali. Abbiamo stimato che nel 2020, il Pil del vino italiano varrà complessivamente circa 12,1 miliardi di euro con un incremento complessivo rispetto ad oggi di circa il 15%. Il Pil del vino sostenibile, invece, toccherà i 4 miliardi di euro con un incremento percentuale intorno al 30%. Sono valori prudenziali perché si stima che il tasso medio di crescita del fatturato delle imprese del mondo del vino italiano possa oscillare fra il +3% ed il +5% all’anno. Mentre la crescita per le aziende coinvolte direttamente in specifiche reti orientate allo sviluppo sostenibile possa arrivare a valori fra +7% ed +10% annui”. “Ciò è dovuto – conclude la studiosa dell’università senese – non solo e non tanto alla maggiore attenzione del mercato e dei consumatori su tematiche ambientali e sociali, ma soprattutto, alla maggiore crescita imprenditoriale che solitamente caratterizza le aziende orientate a strategie di sviluppo sostenibile.

Infatti, la ricerca della sostenibilità ambientale e sociale porta non solo vantaggi nella reputazione del prodotto, ma obbliga anche l’azienda a rimodellarsi trovando un efficientamento dei processi operativi aziendali (in particolare più efficaci campagne di comunicazione sul mercato), una migliore gestione delle risorse, aumentando la forbice fra costi e ricavi, nonché una maggiore propensione all’innovazione. Puntare sulla sostenibilità ambientale e sociale significa dunque migliorare anche quella economica dell’azienda”.

WineSiena2_2017Vino e solidarietà

Continua anche domani l’asta di beneficienza con vini donati dalle aziende partecipanti. Il ricavato andrà a favore delle popolazione terremotate di Norcia per l’apertura di un centro polifunzionale. Tra le bottiglie in asta, troviamo la bottiglia firmata da Andrea Bocelli dell’omonima azienda di famiglia. L’asta di beneficenza si terrà all’interno del primo piano del Rettorato dell’Università di Siena, è ad ingresso libero ed è gestita dall’associazione no profit Tavola Rotonda. Insieme ai vini ci saranno anche piccoli produttori di Norcia che esporranno direttamente i loro prodotti, ovvero marmellate, formaggi, cioccolata e salumi.

Wine&Siena percorso sensoriale nel gotico senese

A Wine&Siena è possibile degustare Brunello di Montalcino o Nobile di Montepulciano con La Maestà di Simone Martini o il Guidoriccio da Fogliano, nella sala del Mappamondo nel Palazzo Comunale di Siena, attigua alla sala dei Nove con il ciclo del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti con circa 20 produttori. Spostarsi a Rocca Salimbeni, sede storica della Banca Monte dei Paschi di Siena, per Chianti&More con circa 60 produttori. Gli amanti dei bianchi e delle bollicine potranno visitare le stanze affrescate di Hotel Continental Starhotel con White+Sparkling & MORE con circa 30 produttori. Ad ancora, i vini della costa toscana, ma anche Piemonte, Veneto, Sicilia saranno al Rettorato con White+Red & FOOD con 66 produttori di vino a cui si aggiunge i produttori di Food&Siena. Infatti, qui, al Rettorato dell’Università di Siena, una delle più antiche università europee, attiva già nel 1240, ci sarà anche la cittadella del Food. Per Masterclasses e degustazione guidate, le storiche sale di Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Il programma delle Masterclasses prevede domenica 22 gennaio 2017 dalle 11.00 alle 12.30, Toscana, Rocca delle Macie – Verticale di Chianti Classico Gran Selezione, Relatore Propretario Sergio Zingarelli. Sempre domenica dalle 16.00 alle 17.30, Toscana, Tenuta di Capezzana – Verticale Carmignano Villa di Capezzana, Relatore Proprietario Filippo Benacossi Contini. I Biglietti sono disponibili: Ticket Office del Palazzo del Rettorato Via Banchi di Sotto 55e presso WEIN VINO WINE Str. di Pescaia, 65, 53100 Siena, cell, 0577 600392. Il costo è di 20 euro ad appuntamento.

Tutti i vini di Wine&Siena

Dal Brunello, al Barolo, dal Trento Doc ai vini del sud. E non potevano mancare Veneto, Marche, Umbria e Lazio: oltre 200 i produttori selezionati da tutta Italia. Tre sono i produttori dall’Abruzzo per degustare Trebbiano, Montepulciano, Cerasuolo e Pecorino. Dall’Alto Adige sei cantine, così sarà possibile assaggiare Sauvignon blanc, Pinot bianco, Chardonnay, Gewuzrtraminer, Lagrein. Una cantina dalla Calabria con vini di Greco, Gaglioppo, anche dalla Campania una cantina con vini della Doc di Furore Bianco, con uve Falanghina e Biancolella, e Furore Rosso con Per ‘e Palummo ed Aglianico. Anche dall’Emilia una cantina con Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon. Dal Friuli, cinque cantine con vino Refosco, Schioppettino, Friulano, Pinot Bianco. Dal Lazio ci saranno due cantine con vini di Syrah, Petit Verdot, Sauvignon, Viognier e Petit Manseng. Sette le cantine dalla Lombardia con i Franciacorta, ma anche i Garda classici e Oltrepo Pavese. Dalle Marche due cantine con vini Pecorino, dal Piemonte sei cantine con Barolo, Moscato d’Asti, Dolcetto d’Alba. Una cantina viene dalla Puglia e una dalla Sicilia con vini Malvasia di Candia e Bombino Bianco, Nero di Troia, Catarratto, Nero d’Avola, Inzolia, Grillo, Nerello. Oltre 110 le cantine che vengono dalla Toscana con tutta l’enologia della regione ad essere rappresentata. Dal Trentino arrivano cinque cantine per presentare vini Trento Doc, vini da vitigno Gewürztraminer, Teroldego, Chardonnay, Cabernet Franc e Merlot. Dall’Umbria, una cantina per degustare il Montefalco Sagrantino. E anche dalla Valle d’Aosta una azienda per degustare spumanti lavorati a quote superiori ai 2mila metri con il vitigno Prié Blanc. Dal Veneto, 14 cantine con l’Amarone della Valpolicella, i Recioto, Soave Prosecco, Fior D’Arancio. E poi ci sono i produttori del gusto a Food&Siena, cittadella del gusto presso il Rettorato.

WineSiena4_2017La manifestazione

L’evento è ideato da Gourmet’s International, il sistema di selezione e valorizzazione di eccellenze che sta dietro al successo internazionale di manifestazioni quali il Merano WineFestival, e Confcommercio Siena. Insieme hanno attivato importanti collaborazioni. Sono organizzatori, oltre Confcommercio Siena, il Comune di Siena e la Camera di Commercio di Siena. Wine&Siena ha il fondamentale sostegno di Banca Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Università di Siena, Grand Hotel Continental - Starhotels Collezione, che hanno concesso spazi prestigiosi per la manifestazione, e di Enoteca Italiana che curerà le master class. La manifestazione ha anche il patrocinio della Regione Toscana. Sabato 21 gennaio e domenica 22, nei giorni della manifestazione, ci sono anche i ragazzi dell’Istituto Professionale Alberghiero Artusi di Chianciano Terme a supporto delle degustazioni e del servizio in un periodo che per loro sarà valido come stage. L’ingresso costa 40 € (mezza giornata 25 €), dalle 10 del mattino fino alle 19, e permette di degustare tutti i prodotti presentati, che sono il risultato di un lavoro di degustazione e selezione da parte delle commissioni che ogni anno assegnano il prestigioso Merano WineAward. Oltre alla possibilità di degustare i migliori prodotti del territorio durante i due giorni della manifestazione, il programma prevede la presenza di master class a Palazzo Sansedoni, la Small Plate gale presso il Rettorato dell’Università di Siena il 20 gennaio, uno store delle eccellenze Merano WineAward, degustazioni guidate. Per quanti intendano vivere l’evento abbindolo ad un soggiorno alla scoperta del territorio di Siena, il consorzio di promozione e turismo Siena Incoming attraverso il proprio Tour Operator C-Way, gruppo Costa, propone diverse soluzioni di pacchetto. La biglietteria e le proposte turistiche collegate all’evento Wine&Siena saranno prenotabili sul sito www.sienaincoming.it o telefonando ai seguenti numeri 3480216972 / 3476137678.

Informazioni, biglietti prenotazioni sul sito ufficiale www.wineandsiena.it e www.sienaincoming.com . E’ main sponsor della manifestazione Conad del Tirreno, è sponsor l’Autosalone Montecarlo Subaru Siena, si ringrazia il Panificio il Magnifico di Lorenzo Rossi.
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
Estra_300x250_gasluce
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER